Sandro Fresi e Iskeliu Quartet
 – Trittico del Mediterraneo, Trilogia e suoni di luce


– Durante il concerto verranno eseguite canzoni e musiche del Mediterraneo occidentale che rievocano, anche in forma laica, devozione e spiritualità e che invitano l’ascoltatore ad un suggestivo viaggio interiore. Parole e suoni di antica provenienza; altri di autori e poeti contemporanei che hanno la capacità di emozionare le nostre “moderne” sensibilità, spesso distratte da appariscente superficialità.
Il concerto, suddiviso come in un trittico medioevale in tre momenti spazia, dalle composizioni popolari negli idiomi catalani, provenzali e sardi, attraversa il ‘600 con la poesia in musica dei mistici carmelitani Giovanni della Croce e Teresa D’Avila e le composizioni per chitarra classica di Gaspar Sanz, per arrivare alla rilettura profana della Natività ispirata ai vangeli apocrifi, con brani tratti dalla Buona Novella di Fabrizio de Andrè. Composizioni che solcano un lasso temporale di oltre mille anni ma che suonano contemporanee e vicino al nostro moderno sentire, regalando all’ascoltatore intensa, luminosa serenità.

Sandro Fresi, organetto medioevale, hurdy-gurdy, direzione artistica
Alessandro Deiana llaud, chitarra barocca
Paola Giua, canto
Antonio Fresi, percussioni